Archivio storico‎ > ‎

Parco Giochi

Il finanziamento per la sistemazione del parco a suo tempo deciso dalla precedente giunta Regionale è in questo momento fermo perchè la nuova giunta lo ha bloccato insieme ad altri finanziamenti riguardanti altri Comuni.

Il CDZ sta sollecitando il Comune affinché segua la pratica in Regione. Nel frattempo il cdz ha scritto ufficialmente al Comune per richiedere il ripristino della regolamentazione dell'uso del parco. 
 
 

Il CDZ Valcanneto, chiede l'attenzione sul parco giochi di Largo Giordano, unico giardino attrezzato (altri 2 più decentrati sono in stato di abbandono), punto di ritrovo per i bambini di Valcanneto, ma anche per tutta la zona limitrofa. Così importante per il territorio che fortunatamente ha una nutrita popolazione di bambini, che qualche anno fa, il CDZ con l'associazione Le Formiche e la collaborazione di volontari, hanno operato per la riqualificazione del sito. In seguito ai danni provocati dalla tromba d'aria, l'assessore De Angelis presentò un progetto alla Regione con richiesta di finanziamento, il finanziamento sembra sia stato concesso, ma i soldi non sono ancora arrivati. Il parco è insicuro e insufficiente, i giochi sono pochi, manca la sabbia sotto lo scivolo e tra giostrine malandate,  altalene mancanti, buche nel terreno, cestini per i rifiuti che spesso non vengono svuotati, in attesa di fondi necessita di manutenzione. Inoltre viene frequentato anche da adolescenti che, non avendo aree attrezzate per la loro età, lo utilizzano per giocare a pallone, questo ha richiesto l'intervento dei vigili, chiamati da genitori che vedevano in pericolo i loro bambini; è dunque necessario ripristinare il cartello di regolamento, chiudere il cancello nelle ore serali e individuare un'area (ad esempio il parco di Via Corelli) da destinare ai ragazzi più grandi per evitare il ripetersi di queste situazioni. Il CDZ, certo che al nostro Comune stanno a cuore i bambini e la loro incolumità, offre la sua collaborazione per la risoluzione del problema, ci auguriamo di poter accompagnare i nostri figli a primavera, in un parco a misura di bambino.

 

Grazie per la cortese attenzione.

 

 Cerveteri, 25 febbraio 2011      

Comments